Apertura B&B Emilia Romagna

Nuovo Argomento   Rispondi all'argomento

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Complimenti. Siete davvero Grandi

Messaggio  giu957 il Mer Dic 05, 2012 12:04 pm

Ciao a tutti. Mi chiamo Giulio ho 55 anni e - da qualche mese - assieme a mia moglie Paola stiamo interessandoci alle problematiche relative all'apertura di un B&B a Cesena usufruendo di un piano inutilizzato della nostra casa di circa 140 mq.
Spulciando tra i vari siti web ho avuto la fortuna di capitare da voi. Fortuna perchè mi sono trovato a leggere le esperienze e le vite vissute da professionisti del settore che - nel grigiore della nostra situazione economica, dimostrano di avere umiltà e entusiasmo da vendere - anzi anche da regalare a chi cerca sta cercando risposte che aiutino realmente chi sta per compiere il passo.
Dai piccoli particolari di vita quotidiana, dai consigli di gestione a dove comperare per risparmiare. Bè mi sembra molto più di un semplice Blog. Ho avuto esperienze di lavoro presso associazioni sindacali e credo di poter dire che voi, senza ombra di dubbio, assolvete ad una funzione di informazione sia teorica che sul campo che nessun altro mi ha saputo dare. Forse l' ANBBA svolge istituzionalmente questo ruolo ma - a me - telefonicamente non ha dato alcuna informazione di sorta perchè non ero socio. Credo sia difficile associarsi se non si svolge l'attività. Quindi vi rinnovo i sinceri complimenti e l'ammirazione.
Purtroppo siamo stati bannati perchè ancora non abbiamo "attraversato il Rubicone" ma vi leggiamo con attenzione e speriamo, nei prossimi mesi di entrare a far parte del gruppo.
Continuate così
Giulio e Paola

giu957
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Consigli

Messaggio  giu957 il Mer Dic 05, 2012 12:40 pm

sono ancora quà nel caso qualche amico, della zona o meno, volesse darmi qualche consiglio. La fotografia è questa:
Casa autonoma con giardino primissima periferia di Cesena. A disposizione un piano di 140 mq con 3 letto (2 matrimoniali di 16 mq) ed una di 10 mq e - ahimè - un solo Bagno grande ma pur sempre uno. Per fare il 2° Bagno e comunque sarebbe sempre in comune dovrei spendere una cifra piuttosto importante. I lavoro di sistemazione per rendere gli ambienti adatti alla bisogna sono davvero pochi perchè il piano è tutto pavimentato in parquet e gli adeguamneti agli impianti, l'imbiancatura, gli arredi e le varie spese che - anche grazie alle vostre indicazioni - siamo riusciti a quantificarli in una cifra che dovremmo poter affrntare.
Cesena pone l'obbligo di svolgere l'attività per max 120 giorni (anche non consecutivi)
o in 500 pernottamenti
E qui sorge la prima domanda. Che regime sciegliere?
Il Bagno al piano ????????
Avete capito. Siamo un pò preoccupati.
Paola ha gestito per anni una attività commerciale e credo sarebbe molto portata sia dal punta di vista umano che da quello professionale a svolgere l'attività. Ora lavora per 3-4 mesi l'anno come addetta alle DR. Mia figlia si si è laureata in economia aziendale e sta terminando la magistrale in Marketing. Parla un po di Tedesco e un discreto inglese. Io e gli altri due figli gemelli di 17 anni internettiani doc saremmo la palla al piede - ma comunque un piccolo aiuto lo potremmo dare.
Grazie ancora
Giulio

A voi l'ardua sentenza

giu957
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Apertura B&B Emilia Romagna

Messaggio  Daniela il Mer Dic 05, 2012 2:25 pm

giu957 ha scritto:Ciao a tutti. Mi chiamo Giulio ho 55 anni e - da qualche mese - assieme a mia moglie Paola stiamo interessandoci alle problematiche relative all'apertura di un B&B a Cesena usufruendo di un piano inutilizzato della nostra casa di circa 140 mq.
Spulciando tra i vari siti web ho avuto la fortuna di capitare da voi. Fortuna perchè mi sono trovato a leggere le esperienze e le vite vissute da professionisti del settore che - nel grigiore della nostra situazione economica, dimostrano di avere umiltà e entusiasmo da vendere - anzi anche da regalare a chi cerca sta cercando risposte che aiutino realmente chi sta per compiere il passo.
Dai piccoli particolari di vita quotidiana, dai consigli di gestione a dove comperare per risparmiare. Bè mi sembra molto più di un semplice Blog. Ho avuto esperienze di lavoro presso associazioni sindacali e credo di poter dire che voi, senza ombra di dubbio, assolvete ad una funzione di informazione sia teorica che sul campo che nessun altro mi ha saputo dare. Forse l' ANBBA svolge istituzionalmente questo ruolo ma - a me - telefonicamente non ha dato alcuna informazione di sorta perchè non ero socio. Credo sia difficile associarsi se non si svolge l'attività. Quindi vi rinnovo i sinceri complimenti e l'ammirazione.
Purtroppo siamo stati bannati perchè ancora non abbiamo "attraversato il Rubicone" ma vi leggiamo con attenzione e speriamo, nei prossimi mesi di entrare a far parte del gruppo.
Continuate così
Giulio e Paola

E' un piacere leggervi e una importante testimonianza che il lavoro che stiamo svolgendo ha riscontri positivi.
Le vostre parole sono uno stimolo importante alla prosecuzione di questo spazio, creato con l'unico intento di mettere a disposizione la nostra esperienza acquisita, condividere i nostri errori al fine di farne evitare altri, mettendo sul piatto anche le soddisfazioni.Forse, ne è valsa la pena.
Grazie, Giulio e Paola, e grazie a tutti gli ospiti che trovano utllità in questo forum e nelle informazioni che vengono qui riportate.

_________________
Provarci significa prosciugare mari col secchio e spianare montagne con le paletta.
(Princi)
avatar
Daniela
Admin
Admin

Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Apertura B&B Emilia Romagna

Messaggio  Daniela il Mer Dic 05, 2012 2:34 pm

giu957 ha scritto:sono ancora quà nel caso qualche amico, della zona o meno, volesse darmi qualche consiglio. La fotografia è questa:
Casa autonoma con giardino primissima periferia di Cesena. A disposizione un piano di 140 mq con 3 letto (2 matrimoniali di 16 mq) ed una di 10 mq e - ahimè - un solo Bagno grande ma pur sempre uno. Per fare il 2° Bagno e comunque sarebbe sempre in comune dovrei spendere una cifra piuttosto importante. I lavoro di sistemazione per rendere gli ambienti adatti alla bisogna sono davvero pochi perchè il piano è tutto pavimentato in parquet e gli adeguamneti agli impianti, l'imbiancatura, gli arredi e le varie spese che - anche grazie alle vostre indicazioni - siamo riusciti a quantificarli in una cifra che dovremmo poter affrntare.
Cesena pone l'obbligo di svolgere l'attività per max 120 giorni (anche non consecutivi)
o in 500 pernottamenti
E qui sorge la prima domanda. Che regime sciegliere?
Il Bagno al piano ????????
Avete capito. Siamo un pò preoccupati.
Paola ha gestito per anni una attività commerciale e credo sarebbe molto portata sia dal punta di vista umano che da quello professionale a svolgere l'attività. Ora lavora per 3-4 mesi l'anno come addetta alle DR. Mia figlia si si è laureata in economia aziendale e sta terminando la magistrale in Marketing. Parla un po di Tedesco e un discreto inglese. Io e gli altri due figli gemelli di 17 anni internettiani doc saremmo la palla al piede - ma comunque un piccolo aiuto lo potremmo dare.
Grazie ancora
Giulio

A voi l'ardua sentenza


Consiglio: cominciate con quello che avete e, in tempi successivi, valutate la possibilità del secondo bagno.
Argomento molto spinoso, quello dei bagni.
L'ospite predilige il bagno in camera, in genere, ma può anche rinunciarvi se ad esempio, il bagno è reso di uso esclusivo, o se lo condivide con una coppia di parenti o conoscenti, o infine se il prezzo della sistemazione è veramente economico.
L'attitudine già comprovata di tua moglie, gli studi della figlia e la voglia di mettersi in gioco tua e del resto della famiglia, sono tutti punti a favore.
Consiglio di provare.Vi aspettiamo da gestori, ovviamente.

_________________
Provarci significa prosciugare mari col secchio e spianare montagne con le paletta.
(Princi)
avatar
Daniela
Admin
Admin

Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Aprire un bed and breakfast

Messaggio  giu957 il Mer Dic 05, 2012 3:27 pm

Grazie davvero. Stiamo valutando se partire a Pasqua o a giugno. Inverno lavori - riscaldamento e poi si tenta.
A presto come ....colleghi (speriamo degni ).
Ciao Giulio

giu957
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Apertura B&B Emilia Romagna

Messaggio  Cristy il Mer Dic 05, 2012 3:59 pm

Ciao Giulio, da quanto dicono qua sul forum, i turisti stranieri non si fanno molti problemi a condividere il bagno. Visto che in famiglia hai chi si destreggia un po' con le lingue, forse potresti puntare proprio su questo genere di ospiti (oltre ovviamente agli italiani che prenotano come gruppi di amici o famiglie). Intanto per partire e capire che aria tira io comincierei così, se poi vedi che gira bene magari valuti se ti è possibile aumentare i bagni.
Coraggio e buona fortuna! flower
avatar
Cristy
utente attivo
utente attivo

Data d'iscrizione : 04.12.11

Tornare in alto Andare in basso

Aprire un bed and breakfast

Messaggio  giu957 il Mer Dic 05, 2012 4:24 pm

Grazie
Speriamo. A cesena tra l'altro ci sarà il regalo della Tassa di Soggiorno. Non ci resta che ....
Giulio

giu957
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Apertura B&B Emilia Romagna

Messaggio  Cristy il Mer Dic 05, 2012 5:21 pm

Scusa Giulio, mi è venuta in mente un'altra cosa: visto che Cesena dista pochi chilometri dal mare, se anzichè fare un B&B l'adibisci a Casa Vacanze? Così non hai più il problema del bagno....
avatar
Cristy
utente attivo
utente attivo

Data d'iscrizione : 04.12.11

Tornare in alto Andare in basso

Aprire un B&B in Emilia Romangna

Messaggio  giu957 il Gio Dic 06, 2012 10:13 am

Grazie del consiglio. La situazione però è che le località balneari della Riviera a 10 minuti da noi sono già strapiene di strutture ricettive sia regolari che no. O meglio ci sono centinaia di appartamenti in affitto sia a Cesenatico che a Cervia che a Milano Marittima ecc....
A Cesena invece - oltre alla stagione estiva che pensavamo di dedicare a Cicloamatori italiani e stranieri (siamo molto vicini alle tradizionali colline dove si allenava il grande Pantani e siamo già pronti a fornire assistenza specialistica (meccanici, tracciati, consigli, garage per le bici ec...) pensavamo di lavorare anche con i visitatori delle molte Fiere che si tengono, con l'Ippodromo del Savio, con l'Ospedale (molto noto in Regione per diverse specializzazioni elitarie) con il Polo Universitario che richiama in Ottobre i genitori delle matricole (tantissime) che ogni anno si iscrivono alle varie facoltà. Insomma - purtroppo solo a livello teorico - avremmo la struttura, il tempo e l'entusiasmo per partire. Come mi insegnate giustamente voi tra la teoria e la pratica ce ne corre. La grande incertezza è comunque tra partire con il Bed o affitattare il piano in locazione tradizionale a circa 700 Euro al mese e sperare di trovare l'inquilino che paga.
La seconda è una strada che potrei prendere anche se decidessi di partire con la prima poichè anche per affittare dovrei comunque sostituire caldaia, mettere a norma impianti, arredare ecc...Certo butterei via qualcosa per sito, pubblicità, e varie però.....
Vi leggerò sempre con piacere e vi terrò comunque informati.
Grazie
Giulio

giu957
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Aspirante gestore in cerca di consigli

Messaggio  Serena L il Lun Set 02, 2013 11:05 am

Ciao a tutti,
mi chiamo Serena e vi scrivo da Bologna. C'è qualche mio concittadino qua sul forum?
Avrei un consiglio da chiedervi.
La mia situazione è questa: Ho un appartamento intestato a me (50 metri quadri), a un passo dal centro storico di Bologna, parliamo di 15 minuti a piedi per arrivare in centro. Ci ho sempre vissuto fino al mio matrimonio, quando sono andata quindi a vivere con mio marito a 10 minuti di distanza, mantenendo però residenza e domicilio nel mio appartamento (malgrado, fisicamente, viva in quello di mio marito). Lì ha continuato a viverci mio padre, che purtroppo è venuto a mancare.
Ora quell'appartamento a me intestato, dove risulto ancora residente e domiciliata (ma solo sulla carta), è vuoto e visto il periodo pessimo per vendere immobili, pensavo di affittarlo gestendolo però come un b&b o una casa vacanze (ho tutto il tempo disponibile per la gestione ed è una cosa che ho sempre sognato fare).
La mia domanda è: quale delle due mi consigliate?

Da quello che ho capito a Bologna, per i b&b, vi è l'obbligo di dimora che io ho sulla carta, ma non fisicamente e quindi non abiterei lì.
La casa vacanze è forse molto più facile da gestire. O sbaglio?

Legalmente è possibile farsi pubblicità? Tempo fa avevo sentito che per attività senza partita iva (non ho nessuna intenzione di aprirla) è legalmente vietato farsi ogni forma di pubblicità. E' vero?

Grazie mille,
Serena

Serena L
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

nuova possibile apertura

Messaggio  enrico3285439445@gmail.co il Sab Ago 22, 2015 2:16 pm

premetto che ho appena una labile infarinata degli adempimenti, vengo a chiedervi informazione sull abc dell'apertura:
ho investito su un trilocale a cattolica di rimini vicino al mare (350 dalla spiaggia) zona comoda al parcheggio al centro al mare e vicina alla stazione.
l'immobile va rinfrescato porte pavimenti e bagno. ha 2 camere da letto un soggiorno separato dalla cucina un bagno e un cucinotto abitabile, quante stanze posso adibire a b&b non vivo attualmente in questo appartamento ma posso prenderci la residenza senza abitare. quali arredi dovrei inserire?
chi mi prepara la scia per iniziare l'attività? quali posti utilizzo per farmi pubblicità? inoltre se ho solo un bagno non posso adibire + di una stanza ad alloggio per ospiti e se lo faccio a cosa vado incontro? grazie in anticipo. premetto che la località ha forte vocazione turistica ed è relativamente vicina a luoghi storici come urbino, gradara, s.leo, s.marino

enrico3285439445@gmail.co
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Apertura B&B Emilia Romagna

Messaggio  Gina il Sab Ago 22, 2015 4:10 pm

Ciao,
Ogni regione ha le sue regole ma nessuna transige sul fatto che per aprire un B&B senza p.i. Nell'appartamento devi avere residenza e domicilio.
Quindi una delle due camere sara' la tua. L'altra la potrai affittare. Se ho capito bene, c'é un solo bagno. Vedi se puoi ricavarne un secondo senza intaccare le metrature minime delle camere.
Fai un salto all'ufficio suap del tuo comune e stidia la legge regionale sulle strutture ricettive dove risiedi.
Per la scia, ti servira' una piantina dell'appartamento con segnalate le stanze adibite a B&B redatta da un professionista che certifichi misure e impianti a norma.
Nel mio caso, geometra che aveva seguito i lavori di ristrutturazione.
avatar
Gina
utente vip
utente vip

Data d'iscrizione : 12.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Apertura B&B Emilia Romagna

Messaggio  Marcobb il Sab Ago 22, 2015 5:13 pm

Se non puoi o non hai intenzione di risiedere nell'appartamento, potresti prendere in considerazione l'apertura di una casa vacanza; molti confondono le tipologie delle strutture extralberghiere...

Marcobb

Data d'iscrizione : 08.08.15

Tornare in alto Andare in basso

nuova possibile apertura

Messaggio  enrico3285439445@gmail.co il Sab Ago 22, 2015 5:41 pm

cosa cambia da casa vacanza a b&b? io potrei prendere domicilio e residenza nell'immobile e andare a dormire a nell'appartamento di mia moglie a 500 metri da questo, le camere sono normali camere da letto, avevo comprato l'appartamento con un intento meramente speculativo poi è nata questa idea visto che ho molto tempo da poterci dedicare ma non so bene quanti metri deve essere ogni camera per un bb e cosa cambierebbe fiscalmente destinarla in alternativa come casa vacanze, so che se la affittassi a canone concordato interamente potrei ricavare senza tanti impicci 6500 euro all'anno ma mi intriga darmi da fare e ottenere un profitto maggiore ma se con 3 camere e un solo bagno posso solo affittare una camere e 2 posti letto allora la cosa diventa improduttiva

enrico3285439445@gmail.co
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Apertura B&B Emilia Romagna

Messaggio  Marcobb il Dom Ago 23, 2015 8:36 am

Enrico, ti conviene leggere la normativa della tua regione e nel tuo comune sulle strutture ricettive extralberghiere per conoscere tutte le differenze tra B&B e casa vacanza; le principali (credo siano le stesse ovunque) sono che per la casa vacanza non è necessaria la residenza (quindi tutte le stanze sono utilizzabili per gli ospiti), non si deve servire la prima colazione, non si deve eseguire la pulizia quotidiana, il soggiorno minimo è di tre notti. Uno dei pricipali vantaggi della casa vacanze è che gli ospiti hanno l'uso della cucina che, invece, è vietato oltre che complicato concedere a chi alloggia in un b&b. Vero è che molti, pur avendo l'autorizzazione per b&b non risiedono nella struttura, ma questo significa non essere in regola ed espone al rischio di sanzioni e revoca dell'autorizzazione; tieni presente che, soprattutto in zone altamente turistiche, è facile che una nuova struttura sia vista male da qualcuno che già opera nel settore e qualcuno potrebbe farti le pulci per poi denunciare eventuali irregolarità. Ricorda anche che devi verificare che il regolamento di condominio non contenga divieti specifici sulla destinazione d'uso degli appartamenti, che dovrai comunicare all'assemblea condominiale l'avvio dell'attività e che spesso neppure i condomini sono entusiasti di un'apertura che comporta la presenza e l'andirivieni di sconosciuti... Considera anche che, avendo un bagno solo, faticheresti a vendere le stanze come b&b in una zona dove, specie fuori stagione, gli alberghi propongono tariffe molto convenienti e sono tutti abbastanza ben attrezzati; immagina il disagio di due famiglie, magari con bambini, a dovere condividere il bagno, per di più durante una vacanza balneare che richiede più docce del solito... Nella casa vacanze, chi decide di affittarla, lo fa insieme a persone che conosce, quindi la condivisione di un bagno risulta molto più facile.

Marcobb

Data d'iscrizione : 08.08.15

Tornare in alto Andare in basso

nuova possibile apertura

Messaggio  enrico3285439445@gmail.co il Dom Ago 23, 2015 8:07 pm

cosa cambia da casa vacanza a b&b? io potrei prendere domicilio e residenza nell'immobile e andare a dormire a nell'appartamento di mia moglie a 500 metri da questo, le camere sono normali camere da letto, avevo comprato l'appartamento con un intento meramente speculativo poi è nata questa idea visto che ho molto tempo da poterci dedicare ma non so bene quanti metri deve essere ogni camera per un bb e cosa cambierebbe fiscalmente destinarla in alternativa come casa vacanze, so che se la affittassi a canone concordato interamente potrei ricavare senza tanti impicci 6500 euro all'anno ma mi intriga darmi da fare e ottenere un profitto maggiore ma se con 3 camere e un solo bagno posso solo affittare una camere e 2 posti letto allora la cosa diventa improduttiva

enrico3285439445@gmail.co
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Apertura B&B Emilia Romagna

Messaggio  teresa il Dom Ago 23, 2015 10:08 pm

Eh, sì ti conviene, come ha consigliato Marco, leggere la normativa della tua Regione, è impossibile darti risposte esaustive.
Ci sono planimetrie da presentare negli appositi uffici e stanze da destinare a te agli ospiti.
Io non risiedo al B&b e quindi la mia struttura (purtroppo) si chiama affittacamere anche se la gestione è identica al B&b.
Le norme vanno rispettate.

_________________
§  Lì ci siamo per esserci. Qui ci siamo per stare! (Paoletta) §
avatar
teresa
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Apertura B&B Emilia Romagna

Messaggio  Daniela il Dom Ago 23, 2015 10:43 pm

Marco ti ha dato una risposta corretta ed esaustiva.Vedo che hai copiaincollato lo stesso post di ieri.Perchè?

_________________
Provarci significa prosciugare mari col secchio e spianare montagne con le paletta.
(Princi)
avatar
Daniela
Admin
Admin

Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

è stato un errore di ripetizione

Messaggio  enrico3285439445@gmail.co il Lun Ago 24, 2015 10:33 am

non volevo riproporre lo stesso quesito, comunque ho capito appena possibile mi recherò nel mio comune, ad ogni modo se non vado errato le differenze fra affittacamere e b&b sono legate all'apertura della partita iva e alla colazione non obbligatoria per l'affittacamere, la mia idea nasce dal fatto che avendo comprato questo appartamento ad un asta ed essendoci delle necessità di ristrutturazione intano che si realizza la vendita volevo far fruttare l'immobile ammortizzando le spese affittando le camere, anche perchè cercare di venderlo così com'è "un po giu" è meno appettibile un altro appartamento venduto 3 anni fa come gli ho rifatto le facciate ha ottenuto 2 proposte in meno di un mese

enrico3285439445@gmail.co
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Apertura B&B Emilia Romagna

Messaggio  teresa il Lun Ago 24, 2015 10:38 am

Le leggi sul turismo sono regionali, bisogna assolutamente consultare la propria e recarsi negli uffici competenti, non c'è altra strada.

_________________
§  Lì ci siamo per esserci. Qui ci siamo per stare! (Paoletta) §
avatar
teresa
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Apertura B&B Emilia Romagna

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Puoi rispondere agli argomenti in questo forum