Affittare una casa per aprire un B&B

Nuovo Argomento   Rispondi all'argomento

Pagina 5 di 13 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 11, 12, 13  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Affittare una casa per aprire un B&B

Messaggio  teresa il Lun Feb 27, 2012 10:35 pm

Saretta, chiedi pure. Talvolta diamo per scontate troppe cose.
Le differenze tra regioni sono tantissime. Prima è meglio che all'ATP o al Comune tu recuperi la normativa e ti chiarisci bene la tipologia di struttura che puoi attuare.
Una volta stabilito questo, il resto va avanti a piccoli passi.
Per quanto riguarda la tassazione è sul guadagno, ossia a spese detratte. Ovviamente la percentuale è in proporzione al guadagno.
avatar
teresa
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Affittare una casa per aprire un B&B

Messaggio  paolove il Lun Feb 27, 2012 11:04 pm

ciao saretta io sono pochi anni che gestisco un B&B ma provo a dire la mia. Ritengo che sia di basilare importanza l'ubicazione..
Se sei in un posto dove non gira gente..hai voglia a fare colazioni raffinate biancheria firmata etc...faraiun buco nell'acqua..
Un mio amico nelle marche in una casa in campagna bellissima con piscina etc ha provato a fare un B&B..beh lavora solo il fine sttimana con qualche coppia piu' o meno clandestina.
DEtto questo se sei invece in una cittadina viva e che offre attrazioni ..non saranno certamente 500 euro di affitto a preoccuparti.
Poi che sia Apt o il comune....questo o vedrai tu..
Certo che oggigiorno la burocrazia e' insopportabile, ma se riesci a gestirlo come persona fisica(senza quindi aprire partita iva)..la cosa e' sostenibile.
inbocca al lupo....Io faccio il tifo x te!

paolove

Data d'iscrizione : 22.01.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Affittare una casa per aprire un B&B

Messaggio  Chiara il Mar Feb 28, 2012 9:22 am

teresa ha scritto:Saretta, chiedi pure. Talvolta diamo per scontate troppe cose.
Le differenze tra regioni sono tantissime. Prima è meglio che all'ATP o al Comune tu recuperi la normativa e ti chiarisci bene la tipologia di struttura che puoi attuare.
Una volta stabilito questo, il resto va avanti a piccoli passi.
Per quanto riguarda la tassazione è sul guadagno, ossia a spese detratte. Ovviamente la percentuale è in proporzione al guadagno.

Quoto la Teresa dei "Piccoli passi".
Secondo me, una volta verificata la normativa, e' bene incominciare dalla base. Poi, piano piano vedi anche il tipo di clientela che ti arriva. Minimo sforso e massimo rendimento. Credo che ci vorra' un bel po' di tempo prima che tu possa dire "mi conviene" o "non mi conviene"...
Certo e' che avresti la spesa fissa dell'affitto. Aspetto da tenere in seria considerazione. Io confesso che ho delle perplessita'.... Embarassed
avatar
Chiara
utente attivo
utente attivo

Data d'iscrizione : 26.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Affittare una casa per aprire un B&B

Messaggio  Stellamarina Caterina il Mar Feb 28, 2012 9:59 am

Probabilmente il problema piu' grande ....oltre alla burocrazia....è il costo dell' affitto.
Se vivi e apri in un luogo abbastanza frequentato ok,.....valuta bene il tutto,
all'inizio è dura per tutti, nel tempo poi vedi i risultati, ovviamente pubblicizzando al
massimo il sito.
Purtroppo nessuno di noi puo' darti certezze ma solo consigli.....
se ne vuoi uno da me consulta piu' commercialisti...ognuno di loro ti dira' la sua ...
ma se tutti concordano con un NO lascia perdere!!!! cyclops cyclops
avatar
Stellamarina Caterina
utente vip
utente vip

Data d'iscrizione : 06.08.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Affittare una casa per aprire un B&B

Messaggio  Ospite il Mar Feb 28, 2012 12:08 pm

Ciao Saretta Very Happy
fossi in te proverei... non farei nessuna modifica, aprirei così com'è .. 2 camere con 2 bagni interni non è male, poi se capita un'allegra e numerosa famigliola gli dai pure il soggiorno con divani letto Very Happy
Tu fatti intanto rilasciare dalla proprietaria il nullaosta nel quale dichiara che è favorevole all'apertura di un B&B o affittacamere in casa sua, qua da noi basta che l'affittuario abbia questa "carta" in mano al momento della richiesta SCIA e tutto fila, vengono a fare il sopralluogo e nel giro di una settimana ti danno l'ok all'apertura...
così riusciresti ad aprire ed aver i primi ospiti a Pasqua o con i primi week end e son sicura che nei mesi da aprile a ottobre 400 euro li recuperi facilmente Very Happy Very Happy
Provaci per un anno, vedi le entrate e poi deciderai se ampliare il n delle camere o meno Very Happy
In bocca al lupo

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Saretta B&B

Messaggio  aldb6187 il Mar Feb 28, 2012 12:13 pm

Ciao a tutti,

Brividus e' molto rustico ma rifletti su quello che dice con calma al di la' del modo in cui lo fa. Anche a me ha risposto bruscamente ma riflettendo per un intero giorno sulla sua risposta ho trovato una valida ipotesi per la mia tesi sul turismo dei B&B.

Premetto che non ho esperienza in proposito dei B&B a parte il fatto che sto leggendo ovunque tutto quello che riguarda l'argomento, comunque espongo la mia idea:

Per risolvere il problema residenza, visto che siete in Italia, tu e tuo marito potreste avere la residenza ciascuno in un diverso civico.

Per quanto riguarda il bagno, se e' un edificio antica forse hai bisogno di permessi anche dalle Belle Arti e potrebbe essere non facile in termini di tempo e costi. Esempio se per costruire un bagno nuovo ci impieghi 1 anno e devi iniziare a pagare l'affitto ovviamente sono costi che dovrai tenere conto.

In quanto alla zona se e' turistica va benissimo secondo le leggi di marketing che ci siano altri B&B e hotel, significa che c'e' richiesta. Sarebbe doveroso fare sembre una ricerca di mercato prima di aprire un'attivita'.

Per quanto riguarda le tasse Brividus dice bene, pensa a guadagnare e poi le tasse si possono pagare .......anche perche' c'e' sempre il metodo italiano.......

Spero non consideriate la mia intromissione inopportuna
Un caro saluto a tutti
Bruna


aldb6187
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Affittare una casa per aprire un B&B

Messaggio  Ospite il Mar Feb 28, 2012 1:59 pm

aldb6187 ha scritto:Ciao a tutti,
Per risolvere il problema residenza, visto che siete in Italia, tu e tuo marito potreste avere la residenza ciascuno in un diverso civico.
Non credo si possa fare, perchè altrimenti non sarebbero più una famiglia con tutto quello che ne consegue, anche dal punto di vista fiscale.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Affittare una casa per aprire un B&B

Messaggio  Ospite il Mar Feb 28, 2012 2:05 pm

saretta ha scritto:ma tu brividus hai partita iva?

perchè se lavori in questo settore da 6 anni, non capisco come mai ti stupisca cosi tanto della mia domanda sulle tasse... soprattutto perchè posta da una persona che ha intenzione di aprire un b&b (o affittacamere) in un immobile non di proprietà, dovendo forse aprire partita iva, ti stupisce davvero che mi interroghi sui costi che devo necessariamente ipotizzare??
Non ho partita IVA, perchè nel mio caso non ce n'è stato bisogno. Il B&B è anche il mio appartamento dove risiedo.
Per il resto, ti ho già risposto. Tu hai parlato di ALIQUOTE e quelle si applicano sui guadagni, con o senza partita IVA. E' ovvio, altresì, che se hai partita IVA avrai costi aggiuntivi che sono indipendenti dal guadagno, quali commercialista, INPS, TARSU maggiorata, ecc.
Ricapitolando torno a dire che del problema ALIQUOTE non te ne deve fregare de meno. Per ora ti devi preoccupare di ben altro.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Affittare una casa per aprire un B&B

Messaggio  Ospite il Mar Feb 28, 2012 2:28 pm

teresa ha scritto:
Ecco 6 anni...tu le saprai tutte. Lei deve studiarsele una a una. Perciò con calma, il gesto dell'ombrello te lo farà tra un po'.
Io, all'epoca, feci semplicemente due cose:
1) Mi studiai per bene le due paginette della legge regionale
2) Mi scaricai da Internet tutti i dati ISTAT sulla ricettività alberghiera a Bari.
Per fare questo ci misi mezza giornata. Quindi mi feci due conticini sul guadagno potenziale (facendo prevalere l'aspetto pessimistico).
Una volta capito che la cosa era fattibile sono partito alla ricerca dell'immobile adatto.
Sono burbero perchè vedo spesso un approccio sbagliato. Sembra effettivamente che ci si alzi la mattina e si decida di aprire un B&B. Ma questo andrebbe anche bene, il problema è che ci si fionda su internet a chiedere a destra e manca, quando invece è sufficente dare un'occhiata alla LEGGE per avere tutte le risposte. Poi, magari, ci saremmo noi per chiarire i dubbi.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Affittare una casa per aprire un B&B

Messaggio  Ospite il Mar Feb 28, 2012 3:04 pm

Credo che per iniziare è importante avere le idee chiare soprattutto quando si parte con delle spese di fitto oltre a quelle di gestione, vanno approfonditi i possibili riscontri economici, vedere se le altre attività vanno bene, se la località è appetibile, ecc. poi come detto da Bri rispondere ai requisiti di legge, per la residenza si possono trovare possibili soluzioni, accorpamento di unità abitative, spostamento di residenza nel nuovo civico, scissione del foglio di famiglia. Servono delucidazioni che si possono acquisire solo negli uffici comunali, commercio, tecnico, anagrafe e polizia locale.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Affittare appartamento per struttura ricettiva

Messaggio  dannyv il Gio Mar 15, 2012 7:32 pm

ciao a tutti e tutte,
innanzitutto complimenti per il servizio che questo forum offre...oltre cortesia e disponibilità.
Sto per iniziare...o meglio dopo millemila dubbi e perplessità sto per intraprendere questo cammino spinto da una situazione lavorativa di cassa integrazione e voglia di "far star bene" gli altri.
Ancora non so bene verso quale formula orientarmi: B&B, Affittacamere o Casa vacanze.
Non ho un mio immobile ma ne prenderei uno in affitto visto i prezzi piuttosto contenuti della mia zona.
La domanda è questa: esiste uno sportello, un ente al quale rivolgersi per avere tutte le informazioni necessarie?
in questo modo saprei orientarmi e iniziare davvero a sognare...
grazie a tutti e tutte!
dan

ps. Per teresa e dani che ho avuto il piacere di conoscere in chat...il primo soggiorno è il VOSTRO!!!!!! Very Happy Very Happy Very Happy

dannyv
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Affittare una casa per aprire un B&B

Messaggio  teresa il Gio Mar 15, 2012 9:02 pm

Very Happy Prima cosa, come vedete la Domina e io abbiamo già preso tangenti Very Happy Very Happy Very Happy Trattate bene questo ragazzo.

Grazie dei complimenti al forum Danny...lo curiamo come un figlio e, in realtà, siamo un gruppone di amici...in molti ci conosciamo di persona e qui sono nate amicizie vere.

Ci sono romani che ti daranno dritte più precise. Io mi limito a ripetere quello che dicevo in chat: una casa a 500 euro d'affitto secondo me ci sta. Vista superficialmente opterei per casa-vacanza non professionale, per iniziare. Partirei e "prenderei mano" con la cosa.

Sono certa che quando la vedrai funzionare, le idee per evolvere verranno da sole. Le ipotesi future sono tante!

Ora hai una sorta di copertura per iniziare, una volta sfondato il primo muro si va avanti cheers

Sicuramente Tivoli, come tutta Roma e dintorni non potranno non attirare gente. Ti consiglio di puntare, oltre al turismo, anche ad altro...le motivazioni che spostano la gente sono molteplici e vanno sfruttate tutte.

Naturalmente te la giochi tutta su internet. Ma questi sono passi successivi.

Ti abbiamo adottato, Danny. Avanti tutta!

(Danny sta per Daniele?)


_________________
§  Lì ci siamo per esserci. Qui ci siamo per stare! (Paoletta) §
avatar
teresa
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Affittare una casa per aprire un B&B

Messaggio  Anita il Gio Mar 15, 2012 9:20 pm

Buonasera danny...ho capito sei di roma vero?
Ed allora eccomi qua!
In internet trovi la legge dell regione lazio per aprire bb o casa vacanze o affitta camere. In ogni caso a via leopardi, c'è il dipartimento al turismo che ti aiuta e ti orienta, sappi che c' è una fila lunghissima per cui bisogna andar la mattina presto, credo non diano più di una decina di numeri. E' a loro che dovrai presentare poi la domanda.
Un appartamento in affitto...si può fare, dipende comunque dalle zone perchè tra affitto, spese e tasse se ne va una buona parte di entrate...per cui è importante trovare un luogo vicino ad un centro di interesse, che so, centralissimo (anche se in centro le strutture sono ormai tantissime!) o magari vicino all'università o a qualche ospedale. Per te che devi iniziare..magari cerca qualcosa vicino ad una fermata metro.
Io sono in estrema periferia, vicino Frascati e devo dire che si lavora non solo con i turisti (che vogliono spendere meno che in centro o magari vogliono più calma) , si lavora anche con operai, studenti per l'università di torvergata o lavoratori in genere. E' un bel lavoro e si ci dedichi tempo ed attenzioni ti ripaga con guadagno e soddisfazioni.
Per qualsiasi altro desideri sapere...siamo qui!
avatar
Anita
utente vip
utente vip

Data d'iscrizione : 04.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Affittare una casa per aprire un B&B

Messaggio  Ospite il Gio Mar 15, 2012 9:51 pm

la mia esperienza per aprire Al Valentino (ottobre 2011) è stata: internet mi ha dato tutte le risposte, sul sito della mia regione (Piemonte) c'è proprio un link intitolato 'come aprire un B&B' con tutte le norme, le procedure per la presentazione della domanda e la modulistica. Tieni conto che ci ho messo un mese solo per compilare tutta la modulistica. Prima di poter compilare la modulistica devi scegliere il nome che vuoi dare alla tua struttura (nel tuo caso ancora prima devi scegliere la zona e trovare i locali), comincia appena puoi ad impostare, e magari pubblicare, il sito internet, sappi che ci vanno settimane, se non mesi, prima che i motori di ricerca si accorgano che il tuo sito esiste, siccome il 99% dei clienti arrivano da internet, se hai il sito ma i motori di ricerca non lo trovano, tu non hai i clienti, quindi il sito deve esserci almeno un mese prima della data di apertura. Dopo il sito istituzionale, la maggiore fonte di informazioni è il forum di NientePaura, qui trovi "tutto quello che avresti voluto sapere ma non sapevi a chi chiederlo", però devi pagare un conto salatissimo: devi dimostrare di essere persona educata e corretta, devi impegnarti a leggere, leggere, leggere; scrivere, scrivere scrivere per farti conoscere prima ancora che per fare domande. Concludendo sappi che ha avuto una gran fortuna a Trovare NientePaura, a proposito leggi il Topic 'perchè non devi aprire un B&B'

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Affittare una casa per aprire un B&B

Messaggio  Ospite il Gio Mar 15, 2012 10:04 pm

Iniziare con una struttura in fitto si può fare se il proprietario ed eventuali condomini danno il parere favorevole, quindi attenzione a questo passaggio e sempre legge regionale e regolamenti locali per verificare se i locali rispondono ai requisiti richiesti e poi valutare se la zona è appetibile, se le strutture esistenti lavorano, i prezzi applicati in zona, quest'ultimi elementi indispensabili per farsi un'idea sui possibili introiti.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Affittare una casa per aprire un B&B

Messaggio  dannyv il Ven Mar 16, 2012 9:07 pm

Innanzitutto grazie a Teresa, Anita, Candeloro e Nunzio e a tutti gli altri del Forum.
Ho letto i vari topic prima di scrivere proprio perchè sono frequentatore abituale di forum e so che prima di fare una domanda sicuramente c'è qualcuno che l'ha fatta prima di te!
Io sono a Tivoli, non a Roma. Sono circa 30 km dalla capitale e sicuramente può essere uno dei punti di forza per attirare turisti.
Ma non è l'unico. Tivoli vanta di ben due siti patrimonio unesco (villa d'este e villa adriana) più svariati monumenti di interesse storico-culturale non indifferente. Il flusso dei turisti è continuo per la maggior parte dell'anno. Inoltre c'è l'ospedale, la stazione ferroviaria, una buona rete di autobus e poche strutture ricettive di tipo alberghiero.
Quello che anima questo mio sogno è l'amore per i viaggi in motocicletta che mi hanno portato a pernottare in B&B in tutta italia e non solo. Ed ogni volta mi son detto: lo voglio fare anch'io!
Non semplicemente per una questione economica ma per la voglia di ospitare, conoscere e far passare un soggiorno piacevole e confortevole a chi decidesse di fermarsi un pò dalle mie parti.
Le domande e le perplessità sono tante...non ci dormo la notte a studiare strategie! Ma quello che manca è proprio il coraggio di iniziare!
Ho "occhiato" degli immobili centrali tra i 400-500 euro di affitto. Il mio obiettivo per iniziare è adibire un monolocale o bilocale (comprensivo di bagno e cucina) a Affittacamere o Casa Vacanze.
Ho la possibilità di accedere a dei finanziamenti a fondo perduto ma richiedono ovviamente l'apertura di una Partita Iva. Da quello che ho capito operando sotto regime fiscale si hanno si più spese ma anche più libertà a livello di tetto massimo di introiti e di periodo di apertura annua...o mi sbaglio?
C'è purtroppo una grossa confusione al riguardo. Mi sono ritrovato in hotel che avevano la dicitura B&B...ma non occorre abitarci per essere B&B? O si fa sempre tutto all'italiana?? :)
Comunque....da quanto ho capito devo recarmi presso un ente per il turismo della mia città e farmi dare tutte le info necessarie.
Incrocio le dita e speriamo bene!
Grazie di tutto, e grazie teresa per la tua "protezione" (si danny sta per daniele).

Ps. Ho letto il topic "perchè non devo aprire un B&B" e l'ho trovato utilissimo oltre a condividere ogni lettera di quanto scritto.
grazie ancora!
d.

dannyv
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Affittare una casa per aprire un B&B

Messaggio  Daniela il Dom Mar 18, 2012 1:04 pm

Ciao Daniele! Grazie dell'invito e piacerissimo mio di averti conosciuto in chat.
Leggiti attentamente prima di tutto la legge della regione Lazio, come ti ha suggerito Anita, quindi fai un salto in Comune all'ufficio preposto e inizia a sentire anche loro.In base a quello che vorrai fare, scegli l'alloggio giusto:pensa al fatto se ci vorrai risiedere anche tu o meno, sonda il terreno con il proprietario e con gli eventuali condomini come giustamente suggerisce Nunzio, e poi...decidi.
Da quello che raccontasti, a Tivoli non c'è grande concorrenza e da quel che leggo, potresti avere riscontro.Se ci vuoi contattare, siamo qui a disposizione.Non appena avrai presentato la documentazione poi, ti accoglieremo ben contenti su Niente Paura.
A presto e buona Domenica!

_________________
Provarci significa prosciugare mari col secchio e spianare montagne con le paletta.
(Princi)
avatar
Daniela
Admin
Admin

Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Affittare una casa per aprire un B&B

Messaggio  dannyv il Lun Mar 19, 2012 12:33 am

ciao daniela,
grazie per la tua risposta.
Da domani mi metto subito all'opera e se vi va vi aggiorno pian pianino per capire se sto facendo tutto a modo.
un abbraccio e grazie ancora!
d.

dannyv
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

aggiornamenti 1

Messaggio  dannyv il Ven Mar 23, 2012 5:57 pm

ciao a tutti e tutte,
allora ho iniziato a fare qualche giretto per l'avviamento della mia attività di piccola ricettività.
Vi aggiorno, se volete Very Happy

1. credo di optare per l'apertura di una casa vacanze in forma NON imprenditoriale
2. il mio comune non ha un ufficio APT ma una specie di Ufficio Commercio per attività di questo genere. Poco male, l'importante è che ci sia qualcosa. Ci sono stato e mi hanno detto qualcosa di molto vago circa la tempistica.
Dovrei andare a Roma presso la Regione Lazio per consegnare il "modulo richiesta di attestazione di classificazione extralberghiera". Dopodichè da quanto ho capito deve trascorrere un periodo di 30gg dove vale il silenzio assenso in caso di "esito positivo".
Dopo questi 30gg non ho ben capito cosa accade. Il comune mi ha detto che a quel punto la pratica è nelle loro mani ma non ha saputo indicarmi tempi, modalità, eventuali problematiche, ecc.
E se mi "bocciano"?
Ovviamente tutto questo riguarda il mio comune in provincia di Roma, quindi regione lazio.
Se qualcuno sa spiegarmi un pò meglio gliene sarei infinitamente grato!!
grazie a todos,
buon week end!

dannyv
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Affittare una casa per aprire un B&B

Messaggio  Ospite il Ven Mar 23, 2012 11:19 pm

Non so molto della casa vacanze, però penso abbia parecchio in comune con il B&B. Posso dirti che le normative per i B&B variano da regione a regione, però la parte relativa alle modalità di apertura ed i tempi sono uguali in tutte le regioni, il motivo è che le leggi regionali sono obbligate ad attenersi alle norme europee sulla microricettività, norme che sono state recepite dallo stato italiano. Quindi tu dovresti poter iniziare l'attività dal momento in cui consegni la dichiarazione di inizio attività; poi il comune ha 60 gg. di tempo per controllare che la documentazione sia completa e, se non lo è, sospendere o annullare la tua DIA, quindi aspettati che, nei 60 giorni a sua disposizione, il comune ti chieda documentazione aggiuntiva, lo fa di fisso perchè così interrompe il termine dei 60 gg a sua disposizione.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

aggiornamenti 2

Messaggio  dannyv il Gio Mar 29, 2012 7:41 pm

Ciao candeloro, grazie per il tuo supporto.
Qui le cose sono un pò diverse. Sto facendo dei giri tra Comune e tecnici della zona e in pratica sembra tutto molto più snello dal punto di vista della tempistica.
In pratica dopo aver consegnato come prima cosa il modulo per l'assegnazione della categoria devo attendere 30gg. Trascorso questo termine presento la SCIA (non DIA per il mio comune) e in pratica posso partire già dal giorno successivo alla presentazione.

AGGIORNAMENTO 2
Allora...a livello burocratico sembra "schiarirsi" la vicenda e inizio a capire come muovermi.
Ora sono alla ricerca dell'immobile da affittare. La cosa più tosta da far digerire è quella del tipo di attività che uno vuole fare all'interno della proprietà altrui...tutti irrimediabilmente pensano alla fregatura oppure "allora lo faccio io". E io rispondo: si ok fallo tu, poi ne riparliamo.
Continuo con la ricerca.
buona serata a tutti/e

D.

dannyv
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

b&b in affitto

Messaggio  Titty il Ven Apr 13, 2012 3:06 pm

ciao
sono Titty ho 26 anni ed abito a Padova:)
ho intenzione di aprire un b&b ma non avendo un'abitazione adatta (monolocale:)
andrò a prendere una casa in affitto (ho già una trattativa in corso con un proprietario d'accordo con la mia idea)

Volevo sapere in Veneto come autorizzazione dal proprietario mi basterà che nel contratto d'affitto vi sia una clausola riguardo la possibile apertura di un b&b
o avrò bisogno proprio dell'Atto di Assenso?
In quest'ultima ipotesi se fosse necessario dove trovo il modulo?



Titty
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

cercasi in affitto B&B

Messaggio  Isabu il Mar Apr 17, 2012 4:02 pm

Ciao a tutti. Molto carino questo sito incontrato per caso; mi e vi chiedo se mi potete aiutare.
Io e i miei genitori siamo da sempre impegnati in attività di ristorazione; abbiamo avuto vari locali in gestione in Emilia e in Veneto con tanta soddisfazione e pochi introiti. Ora per motivi di salute, nonostante la passione e la competenza è stato necessario abbandonare quel tipo di attività (con tristi risultati). Mia madre vorrebbe ritirarsi in qualche luogo immerso nella natura, aprire un B&B a cui associare la sua ritrovata spiritualità e tenere seminari di Yoga tibetano e cucina macrobiotica. Noi viviamo a Reggio Emilia ma anche spostarsi non sarebbe male. La domanda a voi professionisti è questa: esiste un sito che mette in contatto chi affitta attività sui generis e persone come noi? Internet è dispersivo e non ho trovato nulla.
Grazie a tutti.

Isabu
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

sito per contatti

Messaggio  Roberta7 il Mer Mag 02, 2012 1:14 pm

X Isabu: la risposta non é facile, ci sta passando una mia amica che venderebbe o affitterebbe e ha avuto, oltre al 90% di richieste da balordi, un sacco di proposte da un forum di agriturismo color arancione. Peccato che il piú onesto voleva farsi una vacanza gratis. Meglio semmai quello di macchine agricole (a dispetto del nome) sono molto seri. In genere peró ci si trova roba grossa tipo cascina e 30 ettari a mais. Poi sta girando sui soliti subito.it, bakeca, vivastreet ma bisogna evitare le immobiliari. Qui mi pare ci sia un mercatino ma ancora non accedo e poi se non si vede da fuori non ci saranno immobili in vendita.
Se siete tanti nel bresciano ce n'é uno stupendo con centro benessere, piscina, acqua termale, ecc (ma olio di gomito eh!!) e in Sardegna un paio, uno piccolino di una ragazza veneta in un paese e uno strabello in campagna ma sul mare.
Ma perché prendersi una roba giá impiantata? Non costa meno una casa e partire da zero? Se si sa come fare...

Roberta7
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

un problema con la seconda proprietaria del appartamento

Messaggio  vikiss il Lun Mag 07, 2012 9:11 am

salve a tutti , qualche problema con la seconda proprietaria, mi hanno fatto il contratto giustamente a uso abitativo, puoi quando e stato stipolato e andata tutto bene pratticamente lora sapevano della nostra intenzione a uso bb, una ha messo il suo accordo ma la seconda non si fa sentire ne vedere, se qualcuno sa aiuttarmi come face dopo che abbiamo presso la licenza l'uff.turìsmo l'ho hanno sospesa perche vuole che la firma della seconda proprietaria cosa fare se lei non vuole venire a dare il suo ok grazie

vikiss
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Affittare una casa per aprire un B&B

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 5 di 13 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 11, 12, 13  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Puoi rispondere agli argomenti in questo forum