problema contatore enel e caldaia

Nuovo Argomento   Rispondi all'argomento

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: problema contatore enel e caldaia

Messaggio  Brividus il Ven Giu 07, 2013 2:56 pm

60,000 sono troppi......molto difficili da ammortizzare

avatar
Brividus
utente attivo
utente attivo

Data d'iscrizione : 13.02.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: problema contatore enel e caldaia

Messaggio  andreabb il Ven Giu 07, 2013 3:18 pm

fare il 30 % di occupazione inizialmente è difficile invece?

andreabb
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: problema contatore enel e caldaia

Messaggio  Brividus il Ven Giu 07, 2013 3:40 pm

andreabb ha scritto:fare il 30 % di occupazione inizialmente è difficile invece?
Andrea..... e chiedi sempre la stessa cosa!!!!! Cosa ne so???????? Magari fai il 100% dal primo giorno....oppure stai vuoto....boh!
Ci sono B&B che stanno vuoti 350 giorni all'anno.
Io risparmierei sull'investimento. 500 euro al mese in 10 anni sono tantissimi.....una cambiale!


avatar
Brividus
utente attivo
utente attivo

Data d'iscrizione : 13.02.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: problema contatore enel e caldaia

Messaggio  andreabb il Ven Giu 07, 2013 4:03 pm

lo so brividus, la mia piu grande paura è il flusso di gente che avrò...

per quanto riguarda i 60 mila euro...
tu che sei un architetto per realizzare 2 bagni, facendo una nuova traccia idrica a distanza di 2 metri al massimo dal bagno gia esistente, più un altro bagno che lo ricavo da uno gia esistente e che vorrei fare simmetrico a quelo che gia c'è...

per qeusti 3 bagni tu quanto ritieni che dovrei spendere all'incirca tutto compreso fra opere murarie sanitari e tutto?

per il resto è tutto lavoro di arredamento ed adeguamento energertico
cambio contatore e di caldaia, condizionatori e arredamento che occorrre

andreabb
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: problema contatore enel e caldaia

Messaggio  Brividus il Ven Giu 07, 2013 7:16 pm

andreabb ha scritto:lo so brividus, la mia piu grande paura è il flusso di gente che avrò...

per quanto riguarda i 60 mila euro...
tu che sei un architetto per realizzare 2 bagni, facendo una nuova traccia idrica a distanza di 2 metri al massimo dal bagno gia esistente, più un altro bagno che lo ricavo da uno gia esistente e che vorrei fare simmetrico a quelo che gia c'è...

per qeusti 3 bagni tu quanto ritieni che dovrei spendere all'incirca tutto compreso fra opere murarie sanitari e tutto?

per il resto è tutto lavoro di arredamento ed adeguamento energertico
cambio contatore e di caldaia, condizionatori e arredamento che occorrre
Bah....stiamo andando un pò Off Topic.....
Comunque non è la traccia idrica il problema.
Il problema è lo scarico fognario dei water. Tutti i nuovi water devono essere collegati alla/e colonna montante tramite un tubo in pendenza. Quindi per il bagno simmetrico, il problema non sussiste (l'importante è che il water sia alle spalle di quello del bagno esistente). Per gli altri due, se sono solo 2 metri non dovresti avere grossi problemi.
Un preventivo sarebbe impossibile con questi dati. Parlando come se stessimo al bar alle 23,00 con tre grappini nello stomaco, diciamo che per fare un nuovo bagno ci vogliono 200 euro di impianto idrico per ogni sanitario. Quindi 1000 euro per ogni bagno. Se metti sanitari economici con 500 euro ci stai dentro. Poi ci sono piastrelle e rivestimenti. Diciamo che ogni bagno ti verrebbe a partire da 3000 euro (tutto dipende dai materiali e da chi ti fa il lavoro).
Credo che tu debba farti aiutare da un tecnico....altrimenti non avrai mai le idee chiare.

avatar
Brividus
utente attivo
utente attivo

Data d'iscrizione : 13.02.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: problema contatore enel e caldaia

Messaggio  andreabb il Ven Giu 07, 2013 7:49 pm

grazie mille Brividus, non so come ringraziarti per il tempo dedicatomi in questi giorni!
magari un giorno che sei qui dalle mie parti ( o io dalle tue) potrei offrirti quei 3 grappini per sdebitarmi!

andreabb
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: problema contatore enel e caldaia

Messaggio  Brividus il Ven Giu 07, 2013 8:03 pm

andreabb ha scritto:grazie mille Brividus, non so come ringraziarti per il tempo dedicatomi in questi giorni!
magari un giorno che sei qui dalle mie parti ( o io dalle tue) potrei offrirti quei 3 grappini per sdebitarmi!
Figurati, il forum esiste perché è un piacere.....e se non ci aiutiamo...che piacere è? Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy
avatar
Brividus
utente attivo
utente attivo

Data d'iscrizione : 13.02.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: problema contatore enel e caldaia

Messaggio  perrom il Sab Giu 08, 2013 6:55 am

ciao andrea,
io ho appena paerto un affittacamre sei stanze tutte con bagno . la struttura era finita ma ho dovuto fare dei lavori ( per esempio l'aria condiizionata nelel camere) e i soldi volano. per i lavori di ristrutturazione visto che sei un architetto sai bene che quelloc he costa di meno con la crisi di oggi è il materiale. ci sono die siti che vendono mattonelle a dei prezzi veramente incredibili, ovviamente sono fine serie con delle metrature stabilite etc etc...quindi sul materiale ci puoi risparmiare.
il problema vero è la manodopera ..ma comunque ritengo che l'investimento sia in ogni caso importante.
su booking non sei stato largo in quanto la provv che chiedono ai nuovi iscritti è del 18%io essenso affittacamere con p.i. ho avuto l'usl che mi ha frantumato il protafoglio e i zebedei, poi devi metterci la pubblicità ( segnaletica stradale con annessi diritti comunali, sito internet, campagna payxclick per farti consocere, poi devi mettere nella struttura tuttoq uelloc he la provincia richiede come arredamenti etc, il canone tv se metti le tv), insomma cè ne sono di soldi dda sppendere.
io l'ho fatto perchè poi questo immobile lo psso comperare e scalare il prezzo degli affitti versati (parzialmente) e poi come è strutturato in caso lo posso trasformare in due appartametni di 80 mq all'uno...
avatar
perrom

Data d'iscrizione : 03.06.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: problema contatore enel e caldaia

Messaggio  teresa il Sab Giu 08, 2013 8:46 am

Very Happy Brì e Andrea, ormai mezzo parenti, venite quassù in zona di produzione grappe?

Io ho ristrutturato casa per farci il bed e pago esattamente 500 euro al mese il prestito, lo trovo fattibile.
Indubbiamente il fattore rischio c'è e nessuno può essere in grado di dirti se funzionerà.
Concordo con Romeo sul fatto che c'è modo di risparmiare sui materiali.

_________________
§  Lì ci siamo per esserci. Qui ci siamo per stare! (Paoletta) §
avatar
teresa
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: problema contatore enel e caldaia

Messaggio  andreabb il Sab Giu 08, 2013 1:29 pm

Grazie anche a Perrom e a Teresa,
la cosa buona sarebbe che io non pagherei un prestito perché i soldi sono miei,li ho messi da parte, però è giusto ammortizzarli ogni mese per capire se vale la pena fare l'attività o no, rispetto al normale canone che percepirei se affittassi l'appartamento.

Onestamente spero di riuscire a spendere meno, dovendo fare poche opere di muratura oltre i bagni, e come mi ha detto gentilmente Brividus, spero di riuscire a stare tra i 40 e i 50 mila euro.
Comprendendo anche la climatizzazione il cambio di contatore e la caldaia nuova.

Ma anche se faccio 4 camere e faccio un investimento del genere, non è necessario e non mi conviene aprire la partita iva per scaricarmi le spese e tutto vero? o sono obbligata a farla se voglio stare aperto tutto l'anno? voi che mi dite?
se non sbaglio nella legge sicilia non parla di periodo di chiusura obbligatorio per determinare l'effettiva saltuarietà dell'attività....

andreabb
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: problema contatore enel e caldaia

Messaggio  perrom il Sab Giu 08, 2013 3:40 pm

allora per mia esperienza ti dico che devi prima di tutto consultare la legge regionale sul turismo.
poi devi valutare tu l'opportunità di fare una partita iva per poter dedurre le spese e diventare una ditta individuale.
ovviamente l'attività ha dei costi ( commercialista per esempio),
poi bisogna vederei controll che fanno nella tua zona.
io per nona vere problemi con i vicini non facedo un b&b ma un affittacamere ho aperto iva e tutto regolarmente e quindi sono una ditta individuale con pro e contrro che ciò comporta.
diventa la mia attività, ma come mis embra di aver capito leggendo i vari psot su questo blog diventa molto difficile farlo bene come secondo lavoro.. e per ammortizzre i costi la tua deve diventare una professione....sperando in ogni caso di lavorare !!!
io so solo che per autorizzazioni varie, classificazione etc dal 22 febbraio che ho iniziato le pratiche sono riuscito ad avere tutto il 05.06 benedetta burocrazia...
avatar
perrom

Data d'iscrizione : 03.06.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: problema contatore enel e caldaia

Messaggio  andreabb il Sab Giu 08, 2013 4:55 pm

spero che in questo mi aiuterà a decidere il commercialista...
se mi convenga o no aprire la partita iva, se è necessaria o se è meglio mettersi il ferro dietro la porta....
per quanto riguarda l'attività io la dovrei gestire con mio fratello, che ha un lavoro part time quindi il pomeriggio sarebbe libero, mentre io dovrei finire la specialistica all'universita per altri due anni, ma spero di riuscire a coniugare le cose... magari se invece di 2 anni ce ne sto 3 non è un problema... almeno aiuto e do una mano al bilancio familiare....
poi ilf atto che posso contare su mio frataello nei periodi in cui sono magari più incasinato con l'università è una gran cosa...
quindi io spero che questa mi risulti essere un attività non principale, ma cercherei cmq qualcos'altro, soprattutto se non va benissimo... ma allo stesso tempo voglio continuare a studiare per non precludermi niente nel futuro e non avere rimpianti...
poi se va così bene, e puo diventare la mia attività principale è un altro discorso... per adesso con i tempi che tirano, mneglio volar bassi e non farsi strane idee!

andreabb
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: problema contatore enel e caldaia

Messaggio  tiziana il Lun Feb 13, 2017 10:49 am

Volevo chiedere ogni quanto bisogna fare il controllo della caldaia?
Perchè c'è l'idraulico che ha montato la caldaia e l'aria condizionata che ogni anno mi telefona e mi dice che devo fare il controllo della caldaia e dell'aria condizionata (faccio fare solo il motore esterno).
avatar
tiziana

Data d'iscrizione : 11.09.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: problema contatore enel e caldaia

Messaggio  Francesco il Lun Feb 13, 2017 12:06 pm

Qui sotto trovi qualcosa. Comunque dovresti leggerti la normativa della tua regione.


Chi ha in casa una caldaia sa che deve effettuare dei controlli periodici. Cerchiamo di capire cosa significa la revisione dell’impianto, da tenere distinta dal controllo dell’efficienza energetica, la classica verifica dei fumi e ogni quanto tempo vanno visionati dal tecnico.
A innovare la disciplina di riferimento per la manutenzione e il funzionamento degli impianti di riscaldamento delle abitazioni è il DPR n. 74 del 2013. La revisione degli impianti, anche detta manutenzione ordinaria, è un’operazione necessaria per garantire la sicurezza dell’impianto, la riduzione dell’inquinamento e il risparmio energetico.
La periodicità con cui deve essere eseguita la revisione della caldaia non segue regole univoche. Il DPR n. 74 del 2013 infatti precisa che le operazioni di manutenzione ordinaria devono essere eseguite da ditte abilitate, in conformità alle prescrizioni e con la periodicità contenuta nelle istruzioni tecniche fornite dalla ditta che ha installato l’impianto. In sostanza per sapere quando va effettuata la revisione, occorre leggere le istruzioni d’uso dell’impianto che abbiamo in casa. La ditta che ha installato la caldaia deve indicare infatti la periodicità dei controlli, in base alla tipologia di impianto e alla sua potenza, in genere ogni 1 o 2 anni.
Diverso il discorso per quanto riguarda il controllo dell’efficienza energetica, il classico controllo dei fumi della caldaia e del rendimento di combustione. A stabilire la periodicità dei controlli in tal caso è la legge. L’allegato A del n.74 del 2013 infatti parla di controlli annuali e quadriennali. In particolare:
2 anni per impianti termici a combustibile liquido o solido con potenza inferiore o uguale a 100kw
4 anni per impianti a gas metano o GPL con potenza inferiore a uguale a 100kw
1 anno per impianti termici a combustibile liquido o solido con potenza superiore a 100kw
2 anni per impianti a gas metano o GPL con potenza superiore a 100kw.
C’è da sottolineare che le novità previste dal DPR 74 del 2013 sono in vigore esclusivamente in quelle Regioni che non hanno recepito la direttiva comunitaria 2002/91/CE sul rendimento energetico degli edifici, come la Liguria, Valle D’Aosta, Piemonte, Lombardia, Trentino, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Puglia, Sicilia, Abruzzo. Si consiglia quindi di verificare la normativa di riferimento della propria Regione per maggiori dettagli.
Infine si ricorda che al seguito della revisione della caldaia e del controllo dei fumi, deve essere rilasciato dal tecnico un rapporto di controllo da allegare al libretto di impianto. Dal 15 ottobre 2014 è in vigore un nuovo libretto di impianto obbligatorio per i proprietari di casa. Il nuovo libretto deve essere compilato per la prima volta dal manutentore, ma il vecchio che abbiamo in casa non deve essere gettato perché rappresenta la documentazione storica della caldaia.

_________________
Francesco


Never give up !  It's wiser always to hope than once to despair. ( W.C.)

Anyone who says "there's no place like home" hasn't stayed with you
avatar
Francesco
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 02.08.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: problema contatore enel e caldaia

Messaggio  luciano il Lun Feb 13, 2017 1:09 pm

Noi abbiamo stipulato diciamo una specie contratto pluriennale ( che ci concede un piccolo sconto), alla ditta che ha installato la caldaia e quindi fa pure i controlli di legge levandoci il pensiero ogni anno di prendere appuntamento col rischio di dimenticarsi,inoltre manutenzioni e controlli li espletiamo nei periodi di calma

luciano
utente vip
utente vip

Data d'iscrizione : 01.02.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: problema contatore enel e caldaia

Messaggio  tiziana il Lun Feb 13, 2017 3:04 pm

Sono andata a vedere la legge regionale e c'è scritto che "gli installatori per i nuovi impianti e i manutentori per gli impianti esistenti devono definire e dichiarare esplicitamente al committente o all’utente, in forma scritta e con riferimento alla documentazione tecnica del progettista dell’impianto o del fabbricante degli apparecchi, le istruzioni relative al controllo periodico degli impianti, indicando i singoli controlli da effettuare e la loro frequenza." Per quanto concerne il controllo dell'efficienza energetica rimanda al dpr n. 74/2013, quindi io dovrei far controllare i fumi della mia caldaia ogni 4 anni e pagare il relativo bollino alla regione marche. Ma quello che mi fà arrabbiare è che ogni anno dicono che è scaduto il controllo annuale della caldaia e anche dei climatizzatori e vorrei esser certa che se per un anno salto non succede niente.
avatar
tiziana

Data d'iscrizione : 11.09.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: problema contatore enel e caldaia

Messaggio  Francesco il Lun Feb 13, 2017 4:50 pm

Ci provano lo so. Lo stesso lo fanno qui in Toscana e molti di noi per star tranquilli pagano, ogni anno. Me compreso

_________________
Francesco


Never give up !  It's wiser always to hope than once to despair. ( W.C.)

Anyone who says "there's no place like home" hasn't stayed with you
avatar
Francesco
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 02.08.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: problema contatore enel e caldaia

Messaggio  teresa il Lun Feb 13, 2017 8:10 pm

Faccio secondo legge, faccio scrivere e tiro pure sul prezzo. Sono cani arrabbiati!

_________________
§  Lì ci siamo per esserci. Qui ci siamo per stare! (Paoletta) §
avatar
teresa
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: problema contatore enel e caldaia

Messaggio  ezia il Lun Feb 13, 2017 8:16 pm

Tiziana, il controllo dei condizionatori è dovuto solo se superano i 12.000 btu.

Per quanto riguarda la caldaia, penso che la normativa europea superi quella regionale.
Infatti i controlli dei fumi sono ogni quattro anni, ogni due per le caldaia con piu di 15 anni.
Purtroppo il libretto di manutenzione caldaia recita: controllo ogni anno.
L'importante è farlo tutti gli anni mentre la caldaia è in garanzia.
avatar
ezia
utente vip
utente vip

Data d'iscrizione : 07.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: problema contatore enel e caldaia

Messaggio  tiziana il Mar Feb 14, 2017 8:58 am

Grazie per le informazioni, ormai ho preso appuntamento per  venerdì. Ho pensato di tirare sul prezzo se non vogliono che cambi idraulico.
avatar
tiziana

Data d'iscrizione : 11.09.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: problema contatore enel e caldaia

Messaggio  teresa il Mar Feb 14, 2017 9:46 am

Secondo me fai bene, ci marciano parecchio.

_________________
§  Lì ci siamo per esserci. Qui ci siamo per stare! (Paoletta) §
avatar
teresa
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: problema contatore enel e caldaia

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Puoi rispondere agli argomenti in questo forum