Problematiche per apertura casa vacanze

Nuovo Argomento   Rispondi all'argomento

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Problematiche per apertura casa vacanze

Messaggio  Gianni il Mer Apr 06, 2016 5:28 pm

Buonasera, mi chiamo Gianni e mi sono imbattuto casualmente nel vostro forum mentre cercavo delucidazioni sulla rete rispetto a due questioni cruciali. Purtroppo ho perso da un anno il mio lavoro, ho dovuto chiudere la mia piccola azienda per mancanza di commesse (fino al 2011 ero settimanalmente costretto a "respingere" clienti in quanto sempre oberato di lavoro, come cambia la vita  toilet ). Grazie ai miei fantastici genitori dispongo da qualche mese di una nuova casa. Dopo molte riflessioni avrei deciso di mettere in piedi una attività di casa vacanze considerato che questa proprietà e' molto grande e bella (quindi spero anche appetibile) e considerato che non trovo lavoro manco a pagarlo. Le norme pero' mi stanno un po' facendo desistere ...la principale questione riguarda l'art.7 comma 1 del nuovo regolamento regionale del Lazio attivo dal settembre 2015 che pone il divieto (anche per case vacanze non imprenditoriali, cioè quella che ho intenzione di fare) di residenza e/o domicilio nella casa vacanze stessa. Come diamine e' possibile? Ma soprattutto, che senso ha? Esiste un modo per eludere la norma? Voglio dire, possibile che quando la casa non e' abitata io non posso viverci essendo il proprietario?                                                                                                                                              La seconda questione riguarda l'obbligatorieta' di effettuare nel corso dell'anno almeno 100 giorni di chiusura. Mi chiedo pero' cosa si intenda esattamente...cioè, se io mettessi in affitto la mia casa vacanze per tutto il corso dell'anno tramite siti come xxxxxxx o xxxxxxxx ricevendo prenotazioni per (solo a titolo d'esempio) 265 giorni complessivi, sarei in linea col regolamento? Tecnicamente la casa resterebbe sfitta per 100 giorni , o sto sbagliando? Oppure per chiusura si intende l'assenza totale della mia casa vacanze da ogni piattaforma di promozione (xxxxxxxxxxxxxxx ecc.) per almeno 100 giorni? Non pensiate che siano i dubbi di un novizio non si e' dovutamente informato per pigrizia, sono giorni che bazzico internet cercando di sciogliere i nodi, mi sembra davvero assurda questa montagna di norme e burocrazia, uno che perde il lavoro non puo' nemmeno mettere a reddito la propria abitazione? Sono sfiduciato, molto sfiduciato (per non dire di peggio). Sapreste rispondere alle mie domande? Grazie in anticipo a chiunque avra' la pazienza di replicare. Un saluto, Gianni

Gianni
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Problematiche per apertura casa vacanze

Messaggio  Daniela il Mer Apr 06, 2016 5:47 pm

Buonasera Gianni.
La Casa Vacanze è un INTERO appartamento in affitto, di uso ESCLUSIVO degli ospiti.Per questo motivo, se all'interno di detto appartamento hai la residenza, viene meno l'uso indipendente di chi dovrà o potrebbe affittarlo.In pratica, la normativa non consente la condivisione dell'alloggio con il proprietario da parte degli ospiti, considerando casa di residenza la casa in cui uno risiede per davvero e non per finta.
L'alternativa che credo ti tornerebbe meglio sarebbe il bed & breakfast non professionale, che presuppone, all'interno dell'appartamento di residenza del proprietario, spazi definiti ad uso degli ospiti e ambienti comuni.

_________________
Provarci significa prosciugare mari col secchio e spianare montagne con le paletta.
(Princi)
avatar
Daniela
Admin
Admin

Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Problematiche per apertura casa vacanze

Messaggio  Gianni il Mer Apr 06, 2016 6:09 pm

Grazie Daniela, molto gentile, ma sai che continuo a non capire il senso? Ovviamente io abiterei la mia casa solo e solamente quando fosse libera, per poi andare temporaneamente ospite da uno dei miei fratelli nel momento in cui fosse affittata, mai "convivrei" con gli ospiti della casa vacanze, chiaramente lascierei la totale disponibilità dell'abitazione al cliente (compresa la mia stanza da letto)...Rispetto al mio secondo dilemma sapresti dirmi qualcosa? Grazie tante per la disponibilità

Gianni
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Problematiche per apertura casa vacanze

Messaggio  Daniela il Mer Apr 06, 2016 6:31 pm

Gianni, la normativa è chiara: non te lo permette.
Per il secondo quesito, dovrai comunicare preventivamente le date di chiusura sulla SCIA, quindi l'arrangiamento che avevi previsto non è consentito.
Oltre che informarti su internet, fai un salto anche al SUAR di Roma, che tanto ci dovrai passare.

_________________
Provarci significa prosciugare mari col secchio e spianare montagne con le paletta.
(Princi)
avatar
Daniela
Admin
Admin

Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Problematiche per apertura casa vacanze

Messaggio  Gianni il Mer Apr 06, 2016 7:00 pm

Ah, capisco, dunque mi sa tanto che la mia idea di realizzare una casa vacanze e' destinata a morire (possiedo solo quell'immobile), che peccato! A meno di ignorare quella norma ponendo altrove la residenza ma abitando di fatto in casa mia quando non occupata...in fondo non danneggerei nessuno e nessuno potrebbe saperlo... Comunque anche il bed-and-breakfast e' un'attivita' altrettanto interessante, il problema e' che mi toccherebbe convivere con gli ospiti, ed io sono una persona piuttosto riservata (eufemismo), sarebbe un cambio radicale di vita che non so se saprei affrontare col giusto spirito. Grazie molte per le delucidazioni, se non altro hai risolto i miei dubbi. Gianni

Gianni
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Problematiche per apertura casa vacanze

Messaggio  Gina il Gio Apr 07, 2016 7:59 am

Il B&B ti dà più lavoro in quanto devi preparare le colazioni e offrire la pulizia giornaliera. Ma potrebbe avere anche introiti migliori, dipende dalla posizione e come lo gestirai. Dovrai tenere per te una camera ma se non vuoi dormirci in presenza di ospiti fai tu. La tua presenza è necessaria per colazioni e check in, poi ci sono le pulizie.
Rimanere residente è più comodo anche perché non dovrai stare a sgombrare la tua camera che potrai chiudere a chiave e lasciare privata.
Quante camere e bagni in totale?
avatar
Gina
utente vip
utente vip

Data d'iscrizione : 12.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Problematiche per apertura casa vacanze

Messaggio  Gianni il Gio Apr 07, 2016 3:34 pm

Ciao, tre bagni e tre camere (due matrimoniali e una singola, 20 mq, 19 mq e 13 mq), il fatto e' che la casa dispone di una grande sala, di due zone relax (queste tre ambienti constano di circa 90 mq) e di un terrazzino-attico con veduta panoramica del centro citta' che ho come l'impressione (da profano) che in caso di b&b non sarebbero pienamente sfruttate...trattandosi di zone comuni non vorrei vanificare questo potenziale. Da quanto dici deduco che potrei anche non dormire nel b&b di notte, ho capito bene? Non sono obbligato a pernottare in loco in presenza di ospiti? Grazie

Gianni
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Problematiche per apertura casa vacanze

Messaggio  Gina il Gio Apr 07, 2016 4:18 pm

Hai l'obbligo di residenza e che non sia fittizia. Se lavori nei week end e in estate le notti che sarai in casa saranno la maggioranza.
Per quanto riguarda l'obbligo di dormire in casa quando ci sono ospiti non ti so rispondere. Sicuramente devi essere facilmente reperibile per ogni evenienza.
avatar
Gina
utente vip
utente vip

Data d'iscrizione : 12.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Problematiche per apertura casa vacanze

Messaggio  PaolaB. il Gio Apr 07, 2016 7:11 pm

Non si tratta di obbligo a dormire lì.
La concessione, la prerogativa per fare un B&B, è basata sul fatto di avere la residenza nella struttura/casa che vogliamo adibire allo scopo e ovviamente si dorme dove si risiede.
Se si vuole dormire da un'altra parte, si apre un affittacamere con PI e si dorme dove ci pare Very Happy

_________________
PaolaB.
B&B La Casa del Frate
Castiglion Fiorentino (AR)

www.lacasadelfrate.it    
email: casadelfrate2004@libero.it

La mente è come un paracadute: funziona solo se si apre.
avatar
PaolaB.
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Problematiche per apertura casa vacanze

Messaggio  Gianni il Ven Apr 08, 2016 12:16 pm

C'e' una novita', e' sopraggiunta in alternativa la possibilita' di utilizzare un appartamento di famiglia di circa 150 mq (zona centro) e di dividerlo in due parti, la mia idea sarebbe comunque quella di optare per la casa vacanze.
Se dividessi il suddetto appartamento in due diverse abitazioni (una adibita a casa vacanze, una diventerebbe la mia nuova casa) potrei incorrere in problematiche legate al fatto che c'e' divieto di domicilio-residenza nella casa vacanza (nel lazio)?
Anche a causa di questo dubbio ho parlato con commercialista e avvocato e (tra le altre cose) entrambi in maniera diversa mi dicono che le norme che regolano questa attivita' sono in alcuni casi "interpretabili", insomma non sono stati poi di grande aiuto.
Quindi domando consiglio a voi esperti della materia, potrei incorrere in problemi? Nonostante la divisione della proprieta' in due distinti appartamenti (ingressi separati) potrei rischiare qualcosa secondo voi?
Peraltro il commercialista mi ha detto che secondo lui questa norma che impedisce al proprietario di abitare la casa vacanze potrebbe essere cancellata dopo il giubileo (a suo dire si e' trattato di un favore momentaneo fatto alla lobby degli hotel da parte della politica laziale).
Poi un ulteriore dubbio che poco c'azzecca con quanto sopra: fornire una tv con abbonamento satellitare-digitale puo' essere considerato servizio centralizzato?
Grazie

Gianni
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Problematiche per apertura casa vacanze

Messaggio  Daniela il Ven Apr 08, 2016 12:55 pm

La soluzione che proponi potrebbe esser fattibile, a patto che la divisione dell'immobile in due distinte unità figuri anche al catasto e non si limiti solo al creare due ingressi separati.In pratica dovrai chiedere prima il frazionamento, altrimenti il problema per te persisterà sempre.
Nel caso delle normative regionali, c'è poco da interpretare.Che rappresenti un favore momentaneo in occasione del giubileo, fatto alla lobby degli hotel, non direi.Non riguarda solo la normativa del Lazio, ma TUTTE le normative regionali: non ce n'è una in tutta la penisola che permetta di condividere l'alloggio con gli ospiti mantenendovi la residenza, nel caso di Casa Vacanze.

_________________
Provarci significa prosciugare mari col secchio e spianare montagne con le paletta.
(Princi)
avatar
Daniela
Admin
Admin

Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Problematiche per apertura casa vacanze

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Puoi rispondere agli argomenti in questo forum