b&b con o senza partita iva?

Nuovo Argomento   Rispondi all'argomento

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

b&b con o senza partita iva?

Messaggio  elisa3000 il Dom Feb 12, 2017 12:26 pm

Buongiorno a tutti
Ci è venuta l'insana idea di aprire un b&b... ci stiamo informando in merito...
Si pensava di farlo senza partita iva per rendere tutto un pò più semplice...
Potete gentilmente dirmi i pro e contro di un b&b su partita iva? Immagino sia più tassato... ma credo non abbia la chiusura obbligatoria...
Voi che siete esperti saprete dirmi molto di più rispetto a un commercialista che ho interpellato e ha fatto una pessima figura perchè non sapeva assolutamente niente in merito...
Grazie in anticipo per l'aiuto

elisa3000
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: b&b con o senza partita iva?

Messaggio  Michele il Lun Feb 13, 2017 2:40 pm

Buongiorno, ti rispondo con onestissima umiltà perché anche io sono in procinto di aprire un b&b e mi ritrovo a dover affrontare la stessa scelta.

Intanto le differenze tra p.iva o meno, sono appunto la chiusura obbligatoria per almeno 60 giorni senza la p.iva e l obbligo di residenza/domicilio.

Dal punto di vista fiscale funziona cosi: senza p.iva il reddito del b&b fa cumulo con eventuali altri redditi da lavoro dipendente e ci paghi sopra l irpef a seconda del fatturato annuo (e quindi dello scaglione di appartenenza). In genere si tratta di un 23% sotto i 30k o 27% superati i 30k! Non sei tenuto a ccontabilizzare l iva, e puoi eliminare dal reddito soggetto a irpef solo le spese inerenti la gestione della struttua (che pero dev essere si tipo familiare. NO lavanderia per esempio). A fine anno quindi compili la dichiarazione redditi inserendo sotto la voce "altro reddito" i profitti del b&b.
Con p.iva il reddito della ditta individuale (b&b) non fa cumulo con il reddito da lavoro dipendente. Con il regime forfettario (legge di stabilità 2016 e proroga 2017) puoi avere la contabilità semplificata e un aliquota fissa al 15% sul fatturato per tutto (addirittura al 5% se sei startup), x 5 anni e Non puoi detrarre costi di alcun tipo. In più paghi inps come tutti ma con possibilità di riduzione del 35% se sei startup.
In pratica, se avete lavoro dipendente ed è la prima attività che aprite (startup) il regime forfettario può essere molto interessante perché avreste una pressione fiscale simile al b&b ma senza le limitazioni tipiche dello stesso. In piu vi versate qualche contributo inps (che non fa mai male) e comunque avete una contabilità semplificata che non ha costi di gestione importanti.
Considera che ogni valutazione è personale e deve tener conto di tanti fattori. La vostra potete conoscerla solo voi. Una consulenza con un commercialista (possibilmente amico, che si interessi davvero a voi) è consigliata per avere le idee chiare su come muoversi!

Michele
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: b&b con o senza partita iva?

Messaggio  elisa3000 il Mar Feb 14, 2017 12:21 am

Tu che farai? Con o senza partita iva?
A me preoccupa un pò la storia delle chiusure forzate... e (magari!) avere un fatturato che sia troppo alto per un b&b senza partita iva... ma anche la paura di avere troppe spese in caso di partita iva (contributi e non posso scaricare niente se sono in regime agevolato...)
Ardua decisione...

elisa3000
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: b&b con o senza partita iva?

Messaggio  Francesco il Mar Feb 14, 2017 6:43 am

In che regione vorresti aprire il B&B ? Non credo che in tutte le regioni sia richiesta la chiusura forzata per un B&B non professionale

_________________
Francesco


Never give up !  It's wiser always to hope than once to despair. ( W.C.)

Anyone who says "there's no place like home" hasn't stayed with you
avatar
Francesco
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 02.08.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: b&b con o senza partita iva?

Messaggio  luciano il Mar Feb 14, 2017 4:12 pm

La chiusura per un determinato periodo nel corso dell'anno di b& senza p.iva non è detto che sia penalizzante,bisogna vedere dove si trova il b&b:
se la struttura si trova al mare o al lago o montagna chiudere per due o tre mesi magari a ottobre,novembre e febbraio non credo sia una gran perdita,diverso se la struttura si trova in città come Roma,Venezia o Milano dove anche se meno che un'alta stagione lavori sempre

luciano
utente vip
utente vip

Data d'iscrizione : 01.02.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: b&b con o senza partita iva?

Messaggio  Michele il Mar Feb 14, 2017 7:53 pm

@Elisa: Io sto propenso per aprire la P.Iva con regime forfettario al 5% (startup) per due motivi. Il primo è quello di non aver vincoli (che in verità dipendono non tanto dalla p.iva o meno, ma dalla possibilità di passare come AffittaCamere piuttosto che B&B (in diverse regioni una persona può avere un B&B con partita iva, ma con tutte le limitazioni del B&B). Il secondo motivo è quello che a parità di costi, praticamente (formula senza p.iva paghi irpef al 23% o 27% su reddito dichiarato totale. Con p.Iva irpef al 5% ma hai anche l'inps al 23% circa scontato del 35%, quindi stai versando un pò di pensione), non hai vincoli di fatturato, puoi tenere aperto sempre (il mio B&B sarebbe in pieno centro storico/commerciale a Cagliari, si lavora discretamente durante tutto l'anno penso), ti fai un pò di pensione e puoi avere collaboratori regolari (che non siano solo familiari). Entrambe le situazioni, se con piva hai regime forfettario, non permettono di detrarre iva o altro, ma ovviamente le spese inerenti all'attività non vengono considerate reddito su cui pagare tasse, perchè appunto non sono reddito ma sono spese.
Facendo dei calcoli molto approssimativi, in entrambe i casi ti ritrovi con una pressione fiscale del 23-25% circa sul reddito dichiarato. A questo devi aggiungerci le spese varie ed eventuali (dal canone di locazione, ove previsto, alle tasse [rai-Tari] passando per le utenze [gas, energia elettrica e acqua] ai costi fissi dei servizi [adsl-tv satellitare ove prevista] e a tutte le spese di manutenzione e allestimento oltre a quelle dei prodotti di consumo e materie prime [saponi, lenzuola, colazione ect etc]

Lavorando mooooooolto bene con la testa, calcolando tutto con passione e intelligenza, penso che alla fine della questione, su un fatturato X a fine anno, i tuoi guadagni puliti si possono attestare dal 35% in giù, a seconda che tu debba pagare il canone di locazione o meno, che abbia un mutuo per la casa o per i lavori di ristrutturazione, e tante altre variabili.

Michele
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: b&b con o senza partita iva?

Messaggio  elisa3000 il Mer Feb 15, 2017 12:21 am

Grazie Michele per le tue osservazioni :)
Francesco la mia regione è il FVG...
Luciano credo sicuramente si possa chiudere ogni tanto ma almeno i primi 2 anni stando aperti sempre si riesce a capire meglio i periodi "morti"...

elisa3000
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: b&b con o senza partita iva?

Messaggio  Ale il Sab Apr 08, 2017 10:33 am

Non sapendo se si possono mettere link esterni,

c'è una sentenza del Tar del Lazio

"Storica sentenza del TAR del Lazio avverso un regolamento della Regione Lazio sulla disciplina delle attività ricettive extralberghiere come bed and Breakfast e affittacamere: l'autorità pubblica NON può limitare l'esercizio di una attività di B&B e costringere il comparto extralberghiero di B&B e case vacanza a chiudere o trasformarsi in attività imprenditoriale." .cit

Ale
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: b&b con o senza partita iva?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Puoi rispondere agli argomenti in questo forum