Tanta voglia, tanto entusiasmo, tante domande

Nuovo Argomento   Rispondi all'argomento

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Tanta voglia, tanto entusiasmo, tante domande

Messaggio  Gilda74 il Ven Mag 26, 2017 12:53 pm

Ciao a tutti! Sono molto colpita da questo forum: ne ho scoperta l’esistenza solo poco fa e trovo sia grandioso che tra voi gestori di b&b vi aiutiate e confrontiate senza alcuna invidia o competitività di sorta. Complimenti!
Ho un sacco di domande per voi! ;-)
Dunque, vediamo se riesco a farle in modo sensato.
Devo comprare casa e ho visto che, con il budget a mia disposizione, riesco a comprare anche una casetta indipendente con 3 camere da letto. Con le 2 camere in più (1 è per me ovviamente) vorrei aprire un B&B. E' sempre stato il mio sogno avere un B&B ma ho sempre trovato chi mi ha detto che non valeva la pena, che non si guadagna niente ecc ecc...
La zona è Roma (Roma nord, parco di Vejo per chi è pratico).
Avrei una rata mutuo di circa 500-600 euro al mese. Ora ho un lavoro fisso da dipendente che non avrei problemi a lasciare se l’attività del B&B dovesse andare bene.
Secondo voi, è possibile riuscire a vivere solo di questo, con 2 camere soltanto? Sarebbe meglio se ne avessi 3 o nemmeno con 3 sarebbe comunque abbastanza?
E poi non riesco a capire come potrei, almeno all’inizio, riuscire a fare tutte e due le cose: tenere il lavoro e avere il B&B, mi pare di aver capito non sia fattibile per via dell‘impegno che il B&B richiede. Ma al tempo stesso sarebbe forse un po’ azzardato lasciare il lavoro il giorno dopo aver aperto il B&B…
Inoltre, ho letto che per legge non si possono servire colazioni preparate in casa ma in tutti i B&B dove sono andata ho sempre trovato colazioni cucinate. Che succede se si “infrange” la legge? Se ottengo il certificato HACCP posso poi cucinare? Ho visto che alcuni B&B nei loro servizi aggiuntivi includono perfino la cena!
Altra domanda: le camere secondo voi devono avere un ingresso separato? O sono accessibili passando per la casa “principale”? Io lascerei copia delle chiavi agli ospiti per lasciarli più liberi però in questo caso necessiterei di un secondo ingresso solo per le camere.
Ho visto inoltre che se dovessi offrire un servizio “navetta”, vanno richiesti permessi speciali è corretto? Anche solo per accompagnarli alla fermata dell’autobus per andare a Roma e riandarli poi a prendere ad esempio?
La casa la sto ancora cercando, non l’ho ancora trovata: mi suggerite di cercarla con alcune caratteristiche particolari? Oltre che naturalmente il numero di stanze…
Grazie mille fin da ora
amourr

Gilda74
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re:Tanta voglia, tanto entusiasmo, tante domande

Messaggio  Costantino il Sab Mag 27, 2017 2:29 pm

Gilda74 ha scritto:Ciao a tutti! Sono molto colpita da questo forum: ne ho scoperta l’esistenza solo poco fa e trovo sia grandioso che tra voi gestori di b&b vi aiutiate e confrontiate senza alcuna invidia o competitività di sorta. Complimenti!
Ho un sacco di domande per voi! ;-)
Dunque, vediamo se riesco a farle in modo sensato.
Devo comprare casa e ho visto che, con il budget a mia disposizione, riesco a comprare anche una casetta indipendente con 3 camere da letto. Con le 2 camere in più (1 è per me ovviamente) vorrei aprire un B&B. E' sempre stato il mio sogno avere un B&B ma ho sempre trovato chi mi ha detto che non valeva la pena, che non si guadagna niente ecc ecc...
La zona è Roma (Roma nord, parco di Vejo per chi è pratico).
Avrei una rata mutuo di circa 500-600 euro al mese. Ora ho un lavoro fisso da dipendente che non avrei problemi a lasciare se l’attività del B&B dovesse andare bene.
Secondo voi, è possibile riuscire a vivere solo di questo, con 2 camere soltanto? Sarebbe meglio se ne avessi 3 o nemmeno con 3 sarebbe comunque abbastanza?
E poi non riesco a capire come potrei, almeno all’inizio, riuscire a fare tutte e due le cose: tenere il lavoro e avere il B&B, mi pare di aver capito non sia fattibile per via dell‘impegno che il B&B richiede. Ma al tempo stesso sarebbe forse un po’ azzardato lasciare il lavoro il giorno dopo aver aperto il B&B…
Inoltre, ho letto che per legge non si possono servire colazioni preparate in casa ma in tutti i B&B dove sono andata ho sempre trovato colazioni cucinate. Che succede se si “infrange” la legge? Se ottengo il certificato HACCP posso poi cucinare? Ho visto che alcuni B&B nei loro servizi aggiuntivi includono perfino la cena!
Altra domanda: le camere secondo voi devono avere un ingresso separato? O sono accessibili passando per la casa “principale”? Io lascerei copia delle chiavi agli ospiti per lasciarli più liberi però in questo caso necessiterei di un secondo ingresso solo per le camere.
Ho visto inoltre che se dovessi offrire un servizio “navetta”, vanno richiesti permessi speciali è corretto? Anche solo per accompagnarli alla fermata dell’autobus per andare a Roma e riandarli poi a prendere ad esempio?
La casa la sto ancora cercando, non l’ho ancora trovata: mi suggerite di cercarla con alcune caratteristiche particolari? Oltre che naturalmente il numero di stanze…
Grazie mille fin da ora
amourr
Ciao Gilda e benvenuta. Conosco abbastanza bene la zona del parco di Veio avendo vissuto per qualche anno vicino a Sacrofano. Per quanto riguarda le tue domande, cercherò di essere il più preciso possibile. Secondo me, dovresti iniziare a farti un giro su internet per vedere se nella tua zona ci sono altri B&b, quali servizi offrono e quali prezzi praticano. Un buon metodo è simulare una prenotazione sui principali portali per vedere (in linea di massima) la disponibilità delle stanze. Dopodiché mi armerei di santa pazienza per buttar giù un business plan con le varie voci di spesa ed entrate. Per quanto riguarda i pasti, almeno nel Lazio, non si possono offrire cene ma solo colazioni che non richiedano la manipolazione degli alimenti (in caso contrario serve il certificato HACCP come giustamente hai scritto). Sul servizio navetta, non vorrei sbagliarmi, ma non credo che servano permessi speciali. Una circolare del Ministero delle Infrastrutture ha infatti ribadito che il servizio è permesso (in quanto complementare all'attività svolta) purchè abbia il carattere della gratuità. Gratuità che è garantita ANCHE dalla non variazione dei prezzi tra chi ne usufruisce e chi no. Una raccomandazione se vuoi fare un ingresso separato per le camere del B&b: assicurati che la porzione di casa che adibisci a B&b sia collegata (anche con un portoncino blindato che potrai tenere sempre chiuso) al resto della casa. Altrimenti ti toccherà fare un secondo accatastamento con conseguenti note dolenti (tasse, IMU,....)
avatar
Costantino
utente vip
utente vip

Data d'iscrizione : 05.08.16

Tornare in alto Andare in basso

RE:TANTA VOGLIA, TANTO ENTUSIASMO, TANTE DOMANDE

Messaggio  Gilda74 il Lun Mag 29, 2017 3:49 pm

Ciao Costantino! Sei stato preziosissimo e gentilissimo! Seguirò senz'altro i tuoi consigli, già infatti avevo iniziato a vedere i B&B della zona e devo dire che ce ne sono più di quanti pensassi... scratch Non ho mai fatto un business plan, vedrò di armarmi di pazienza come hai detto tu e iniziare a buttarne giù uno...
Grazie ancora amour62

Gilda74
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Tanta voglia, tanto entusiasmo, tante domande

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Puoi rispondere agli argomenti in questo forum